Andiamo sul concreto, le bacheche a “cavetti metallici”, per esempio

Postato da Dante:

Volevo porre a tutti gli AI una semplice domanda su una questione che hanno già affrontato prima di me.

Sono in fase di apertura di una nuova agenzia immobiliare e mi trovo a dover scegliere la tipologia di bacheca “espositiva” da utilizzare.

Sapete indirizzarmi su qualche azienda / sito internet presso cui fornirmi per avere un buon prodotto ad un giusto prezzo?

Premetto che mi piacciono molto le bacheche a “cavetti metallici”.

Comments

  1. MimmoFRIMM says:

    Ciao, io sono per la bacheca coi cavetti d’acciaio e le tasche in plexiglas…il nostro fornitore lo trovi su http://www.tremil.it/tremil/main/index.php

    Giudico ottimo anche http://www.velasystem.com/

    Fai un pò tu…ho fatto pubblicità ad un fornitore convenzionato FRIMM e ad uno indipendente…entrambi ottimi!

  2. tassos says:

    La società migliore secondo me è la Flex, un pò cara ma fornisce prodotti favolosi.
    http://www.flex.it
    Ciao

  3. caviapp57 says:

    beh i cavetti metallici li trovi anche all’IKEA.

  4. O nei piccoli negozi di ferramenta!

  5. OMBRETTA says:

    …una riflessione che esce dal tema cavetti: quattro risposte …4 modi di fare questo lavoro…..4 valutazioni diverse delle priorità!
    A me internet non sarebbe neanche venuto in mente…….il ferramenta dietro l’angolo si!
    Una delle cose di cui vado fiera è proprio il mio ufficio….la mia bacheca è il cavaletto su cui dipingeva mio nonno (a livorno tutti dipingono) con sopra una grande tela su cui posiziono i cartellini.

  6. pippo201201 says:

    le labroniche sono piene di inventiva…..

  7. pippo201201 says:

    mi hai dato una belle idea per la mia in versilia…..

  8. Med says:

    Velasystem, piu’ modulare di flexa nei formati delle tasche, e quindi negli spazi che sei obbligato a rispettare.

    Sono prodotti simili, cambia solo la forma dei fissaggi.
    Prezzi simili (cari).
    Montaggio fai_da_te senza necessità di laurea in ingegneria nuclerare.
    Effetto finale elegante e chiaro.
    Certo che se dopo ci metti le locandine scritte a mano con calligrafia da animale,le foto con la polaroid incollate….. l’effetto svanisce……

    Ho acquistato da pochi mesi il sistema Velasystem .
    Molto precisi e puntuali. Sul loro sito puoi fare la composizione preferibile.

    Consiglio di usare tasche uniche e non preimpostate per i vari formati, per poterne disporre a piacimento in base alle proposte che hai.

  9. MimmoFRIMM says:

    Con tutto il rispetto per il piccolo ferramenta (dal quale mi rifornisco spesso per il fai da te quotidiano) ma non credo che abbia un sistema per vetrine così come serve ad un agente immobiliare (cavetti in acciaio, tasche in plexiglas, etc…). Almeno da me non lo tengono…

  10. OMBRETTA says:

    #Mimmo : una mia giovane collega ha una fantasia nel fare la vetrina che credo abbia influito sul buon inizio della sua attività….ha teso dei fili (non cavetti) e vi appende i cartellini con delle mollette colorate come fossero panni bagnati……..sulla scrivania ha dei lecca lecca da offrire ai figli dei clienti…….un arredamento completamente riciclato ….un look da sessantottina moderna e una testa di rasta….che ne pensi?

  11. MimmoFRIMM says:

    @OMBRETTA: non ci vedo nulla di strano, l’inventiva è alla base del successo di molti imprenditori italiani…se questo è lo stile della tua amica/collega ben venga. Nessuno dovrebbe chiedere a nessuno di motificare le proprie abitudini e/o stili di vita se questi portano a risultati soddisfacenti (personali o professionali che siano). Del resto l’innovazione è alla base del nostro modello di business :)

  12. OMBRETTA says:

    OK Mimmo condivido tutto tranne l’ultima frase: per me è l’individualità che sta alla base di tutto.

  13. Ciao Ombretta un bacione alla tua amica che ha il coraggio di essere! Un augurio sincero che possa vendere tante case, in barba a chi dice che per avere successo nella vita, bisogna omologarsi! PICCOLO è BELLO!

  14. MimmoFRIMM says:

    Piccolo è bello si (se intendiamo un bell’ufficio di 30 mq arredato e pulito come si deve), ma quando con la tua identità fai parte di uno spirito di gruppo è ancora meglio…credetemi è molto ma molto più bello, consorzi o franchising che siano :)

  15. Per lavorare insieme agli altri non occorre un contratto capestro, che limita e nel raggio d’azione e le scelte individuali. Non occorrono “padroni”o terzi che dirigono. Basta essere corretti e saper gestire bene il rapporto con i colleghi, in tutta libertà e senza omologazione alcuna.

  16. MimmoFRIMM says:

    Forse per lavorare con 1, 2, 3 colleghi in una zona delimitata…ma se vuoi collaborare con 950 agenzie immobiliari (sono comunque il 3% delle agenzie immobiliari italiani, figurarsi quanto lavoro c’è…) hai bisogno di me :)

  17. Mimmo continui ad avere una visione distorta della realtà degli agenti immobiliari indipendenti. Indipendente significa non avere limiti, ne di zona ne di numero di colleghi con cui intendi lavorare! La libertà mi consente di collaborare con un numero infinito di colleghi e non devo pagare il pizzo a nessun franchising!

  18. MimmoFRIMM says:

    Ognuno ha le sue distorsioni, per te sono mie e per me sono tue, basta conviverci…no problem…

  19. E’ una tua distorsione, pensare che chi non compra la tua piattaforma può avere 2 o 3 contatti al massimo. Se permetti devo dirti che non sei in possesso dell’informazione corretta, ora se per solidarietà con te mi devo prendere della “distorta” pazienza, ma ricordati che di solito sei tu a dichiarare che hai solo certezze!

  20. torinostefano says:

    certo che una cosa sicura che unisce gli AI indipendenti l’ho trovata: l’odio verso i franchising, si parla di pizzo , devo dire che un po mi offende ma forse sono troppo sensibile, certo che paragonare la royalti al pizzo magari offende anche chi il pizzo lo paga veramente . Eppure e’ strano a Torino conosco vari Ai indipendenti e non mi odiano, forse perche sono Fimai e non Fiaip non lo so e non credo. Ho avuto brutte esperienze anche con AI indipendenti ma non li mando al rogo tutti. Grazie comunque a chi ci giudica in maniera equilibrata e senza preconcetti

  21. ALFONSO says:

    forse perchè chi è in franchising è visto come chi ha preso la laurea al CEPU……..
    (e almeno per alcuni la differenza non si vede!)

  22. torinostefano says:

    avrei una bella lista di AI indipendenti compagni di studi al CEPU cosa dovrei dire quindi?

  23. Marco67 says:

    Parlare di odio mi sembra fuori luogo, lo stesso per ciò che riguarda un famigerato pizzo. Dato che il franchising non è visto di buon occhio dagli indipendenti e visto che gli affiliati tacciano gli indipendenti di poca professionalità, apriamo una discussione a parte e diamocele di santa ragione una volta per tutte.
    All’angolo destro ketty increta altezza….peso….
    All’angolo sinistro MimmoFRIMM altezza….peso….

  24. Mimmo non basta a rappresentare i franchising, mentre ketty può bastare a rappresentare una categoria di indipendenti, non per togliere nulla a mimmo ma il suo non è un franchising tipo, direi che anche Gabetti e Tecnocasa debbano partecipare e tutti gli altri compresi.

  25. La lista dei somari in effetti è molto diffusa da ambo le parti.
    Ma non ho mai detto di odiare i francesee o non ho mai generalizzato. Il mio intervento era per sottolineare a Mimmo, che gli agenti indipendenti non sono degli sfigati destinati ad avere 2 o 3 contatti di lavoro, ma al contrario, non hanno limiti di sorta nel collaborare con chi meglio credono e questo se permettete è un vantaggio.
    Se poi c’è gente che ha la necessità di farsi organizzare la vita da altri, è giusto che paghi le roialty al franchisor!

  26. torinostefano says:

    ok roberto io sono tecnocasa
    caro marco io non taccio gli AI indipendenti di poca professonalità, ripeto che la scarsa preparazione non e’ esclusiva di una categoria , mi infastidisce pero’ che ketty parli di pizzo . Io aderisco ad un franchising tradizionale , frequento corsi di formazione, non porto cravattoni , ma cravatte normali, non sono lampadato, non me la tiro insomma e non mi sento superiore ad altri, sono solo un agente immobiliare che ha aderito a torto o ragione ad un franchising, se avessi un motivo valido per uscirne lo farei, ad oggi sulla bilancia sono piu le cose positive che quelle negative, quindi rimango

  27. torinostefano says:

    organizzare la vita da altri? cioe?

  28. torinostefano says:

    Ho trentacinque anni ed un figlio, l’unica che mi organizza la vita e non riesco ad oppormi e’ mia moglie , senza royalti e franchising

  29. Marco67 says:

    Gentile Ponziani, ketty e Mimmo non rappresentano di certo rispettivamente indipendenti e franchising, ma dato che l’argomento ha preso una rotta diversa e piuttosto delicata, la mia era una stupida e semplice proposta per aprire un argomento a mò di scontro-incontro dove noi tutti possiamo partecipare. L’argomento qui proposto è ben altro ma visto che punzecchiature esistono di continuo perché non parlarci chiaramente?
    Riproponiamo, vediamo se così mi spiego.
    Angolo destro Alfonso
    Angolo sinistro torinostefano

  30. @marco67

    ritiro tutto ho fatto confusione :(

    sorrysorrysorrysorrysorrysorrysorrysorrysorry :(

  31. torinostefano says:

    …in pantaloncini verdi

  32. Marco67 says:

    Difatti non ce n’è

  33. Torinostefano qualcuno che ti dice che puoi vendere solo nel raggio di 3000 contatti, non è farsi organizzare la vita?
    Non porti il cravattone e nemmeno fai la lampada, neanch’io, ma allora perchè quando si parla male degli agenti immobiliari descrivono così anche me? Eppure la cravatta non l’ho mai portata!
    Hai ragione Marco 67, io non rappresento nessuno, ma conosco il mercato e quindi posso dire la mia!

  34. Marco67 says:

    Mi mancava davvero il prof, ora sono al completo

  35. Marco67 says:

    Ketty chi te lo vieta di farlo? Ho solo proposto di tornare sull’argomento principale ed ho suggerito di aprirne un altro dedicato, dove noi tutti si può intervenire senza remore.

  36. torinostefano says:

    i contatti sono 5000 ma se a me va bene cosi e’ una colpa? sai quanti abitanti corrispondono a 5000 contatti? a me va bene perche sono un pigro non ho voglia di fare km su km ogni giorno, mi piace avere gli immobili in vendita vicini, e quindi aver vicini i miei clienti, ho addirittura comprato casa vicino all’ufficio alla faccia di mia moglie. Sul perche descrivano cosi anche te , ti chiedo scusa a nome della categoria dei cravattoni anche se non ne faccio parte, immagino pero’ che i tuoi clienti che ti conoscono abbiano un’immagine diversa di te

  37. Marco67 hai mail :)

    Cmq, puoi aprirlo tu e scriverlo alla redazione o a me, che te lo posto ;)

  38. TorinoStefano 5000? Pensavo 3000! Allora corro ad affiliarmi subito!

  39. torinostefano says:

    TorinoStefano 5000? Pensavo 3000! Allora corro ad affiliarmi subito!
    ecco queste risposte mi fanno cadere le braccia

  40. Raccoglile e riappiccicatele, se non si può neanche fare ironia, non saprei che dirti!

  41. torinostefano says:

    Raccoglile e riappiccicatele…no comment

  42. Boni.. su, oggi siamo nervosi… cancello?

  43. MimmoFRIMM says:

    Non posso mancare qualche ora per firmare un pò di contratti di EX INDIPENDENTI (tutti e due con oltre 10 anni di esperienza) che hanno deciso di aderire al franchising che quà se le danno di santa ragione :) torino stefano, non prendertela! Ketty ha la franchisinghivite, è franchising fobica…del resto noi della categoria siamo una povera massa di accravattati mentre il franchisor (la casa madre) è il cravattaro (usuraio in dialetto). Comunque quà diciamo sempre le stesse cose…lasciamo perdere che mi stufo…

  44. Mimmo fai il bravo anche te, per ogni indipendente che aderisce a un franchising chiunque potrebbe portare un franchiseè che invece torna indipendente.

    Il problema non è affiliarli (sconti meravigliosi, promozioni, omaggi) ma mantenerli.

    Credo che serva il post di marco67

  45. Mimmo lo ammetto, sono affetta da franchisingivite, pensa che li vedo ovunque. La patologia deve essere contagiosa, perchè anche i miei clienti hanno queste fobie e si credono perseguitati da queste strane presenze, ma non è vero è tutta suggestione!

  46. MimmoFRIMM says:

    Sono semplicemente nauseato come ho avuto modo di dire anche in un post precedente in quell’assurdo “franchising vs indipendenti” (quando verrà moderato lo leggerete)

Speak Your Mind

*