Senza soldi, posso aprire un’Agenzia Immobiliare?

Postato da Taochi:

Salve. Io ho lavorato per circa un anno in due agenzie immobiliari, una di un agente singolo dove devo dire ho imparato pochino, poi in una di un franchising dove ho imparato un po’ di tecniche di acquisizione.

Ora è qualche mese che mi sto preparando per l’esame che avrò ad Aprile. Ho un po’ paura dell’esito, ho studiato, ma sembra che il programma da studiare non abbia fine. Comunque il mio obiettivo ovviamente è aprire un’agenzia immobiliare per conto mio.

Chiaramente partendo da veramente POCO, visto che non ho soldi da investire. Quindi partirei da solo, magari prendendo in affitto un fondo a canone il più basso possibile (quindi non in zone centrali o di grosse dimensioni, mi basta un buchetto, la classica agenzia col
vecchietto dentro), niente investimenti nel fondo, una scrivania, telefono, PC, stop.

In pratica che consigli mi dareste:
1) come acquisire subito un po’ di immobili
2) come iniziare magari a collaborare subito con altro agenzie disposte
3) che tipo di costi posso avere in un anno tenendo conto del fatto che voglio partire veramente con poco
4) nel caso non dovessi passare l’esame potrei lo stesso aprire un’agenzia? Magari appoggiandomi ad un agente per le fatture e il resto, oppure ci sono altre modalità?
5) Franchising lo devo scartare (vedi sopra non ho soldi da investire) e poi non mi andrebbe per principio, voi che dite?

Grazie a tutti, spero mi darete buoni consigli, il lavoro mi piace, sono laureato in economia e ho voglia di fare le cose in maniera molto seria e professionale, magari arrivare ad avere un giorno qualche agenzia :-)

 

Comments

  1. maurorx says:

    Ti sconsiglio di aprire un’agenzia senza la copertura necessaria per far fronte almeno ai primi 12 mesi di attività.
    Scegliere un locale a basso costo in una zona non di passaggio è controproducente poichè porterebbe a dei costi fissi da ammortizzare.
    Aprendo la partita iva avrai come costi vari fissi minimo 1000 euro mensili,tra commercialista,contributi inps,camera di commercio e studi di settore.
    Ti consiglio di collaborare con qualche gruppo e svolgere la tua attività in sinergia come consulente sino a che non avrai le spalle coperte per affrontare il grande passo.
    Buona fortuna.

  2. Jev says:

    Salve! Sono perfettamente d’accordo con Maurorx, nel senso che va bene risparmiare sul canone, ma intervenendo magari sulle dimensioni del locale, mai sulla zona. Quello che spenderesti in più d’affitto lo recuperi con una sola vendita arrivata da indotto su una zona più centrale. Se posso permettermi un consiglio personale, cerca nei limiti del possibile di evitare di dare l’immagine che citavi nel post: “la classica agenzia col vecchietto…”, poichè è proprio contro quel tipo di immagine che la gente ha ancora delle agenzie che dobbiamo lottare, ogni giorno, per affermare la nostra autorità\dignità personale\professionale. E’ così che la nostra professione verrà finalmente equiparata (grazie ahimè anche all’esame d’iscrizione all’albo più duro che in passato) a quella di un professionista qualsiasi come un avvocato piuttosto che un commercialista…
    In bocca al lupo per i tuoi progetti…

  3. lucapontani says:

    ciao taochi….uso il tu visto che siamo colleghi… capisco perfettamente il tuo problema….con un mercato sempre più specializzato ti sconsiglio vivamente il fai da te….il franchising tradizionale è superato…se vuoi veramente fare il professionista nel settore immobiliare come lavoro per il resto della tua vita lavorativa una soluzione “economica” ma soprattutto professionale ci sarebbe….non te la dico in “diretta” perche non mi sembra corretto usare un blog del settore per pubblicità o anche solo per fare dei nomi….fammi sapere se sei interessato e troveremo una strada per dialogaro privatamente…un abbraccio e in bocca al lupo….

  4. noopys says:

    Ciao taochi. Se vuoi aprire un’agenzia immobiliare, il miglior consiglio che ti si possa dare, è di fare prima un po’ di esperienza come dipendente, anche solo qualche mese. Evita, per risparmiare sul canone di affitto, di aprire in una zona di scarso passaggio, maglio spendere 100 euro in più di affitto, ma avere un ritorno come bacino di utanza. Per acquisire immobili, tanta faccia tosta e coraggio nel prendersi anche dei vaff… telefonando o suonando campanelli. Se conosci qualche agente immobiliare che opera magari in un paese vicino al tuo, al quale quindi non fai concorrenza, puoi proporgli di collaborare, così che lui ti passi qualche immobile da esporre da te, mettendovi poi d’accordo per le provvigioni. Io quando ho aperto, con un amico che aveva già un’agenzia ho fatto così. I primi immobili che ho messo in bacheca me li ha passati lui, poi se vendevo io, la provvigione del venditore la prendeva tutta lui, avendolo acquisito l’immobile, e quella dell’acquirente che la dividevamo. Poi starà a te fare gli accordi che meglio credi. Non aprire in franchising, anche se all’inizio saresti facilitato, avendo alle spalle un grosso marchio, ma avresti dei costi fissi altissimi. Se chidi un finanziamento o un fido, tieni conto che potrai avere dai 6 mesi ad un anno senza utili, quindi dovrai avere le spalle coperte, per affitto e costi fissi, ovviamente puoi fare la prima vendita anche dopo un mese. Comunqu sia in bocca al lupo.

  5. rfidili says:

    benvenuto tra noi, condivido i consigli dei colleghi, ma non chiederci consigli su come essere abusivo!!!!!!

  6. MimmoFRIMM says:

    Di dove sei? Magari la puoi finanziare la tua agenzie immobiliare con strumenti tipo Sviluppo Italia…ma ho bisogno di sapere dove sei…per il resto concordo con i colleghi, il risparmio non sempre è guadagno…

  7. OMBRETTA says:

    Un anno di esperienza……durante il quale hai imparato un pò di tecnica di acquisizione………un esame che non sai ancora se passerai………..e vuoi aprire una tua agenzia?
    Lo chiedo io a te pensi che ci siano i presupposti?
    Il superamento dell’esame è un requisito indispensabile e anche con quello poi c’è da rimboccarsi le maniche e camminare a testa bassa!!!!!
    Ammesso che tu apra una tua agenzia quante case pensi di poter vendere nei primi 2 3 anni di attivita’………..in poche parole quanto credi di portare a casa?

  8. carlo hammer says:

    non basta la patente per guidare la ferrari. prima devi fare un corso di guida sportiva. trovati un buon istruttore e una buona scuola guida. poi tra un annetto, se ci sai fare, apri la tua scuderia.

  9. tracy says:

    Salve a tutti, volevo commentare quello che è stato scritto. io lavoro in un’agenzia da 1 anno e mezzo, ho appena superato l’esame per iscrivermi all’albo degli agenti immobiliari e anch’io vorrei aprire un’agenzia… chiedo: visto come procede il mercato conviene???
    Volevo comunque dire che il franchising non è per niente superato, anzi!!!

  10. lami56 says:

    Salve Taochi, ho l’impressione che vogliano tutti dissuaderti….. Io ho aperto la mia agenzia dopo aver preso l’abilitazione, con niente esperienza pratica, pochi soldi, tanta buona volontà e un valido supporto di alcune persone più esperte di me. Ho avuto il vantaggio di avere un marito che possede un locale adatto, anche se non in una zona centralissima (che secondo me non è indispensabile!) … e in questo modo risparmio l’affitto!
    Ho basato il mio lavoro sul fatto di instaurare un rapporto con la clientela onesto e sincero, di tenermi il più possibile informata e aggiornata su tutto quello che riguarda il settore immobiliare (l’iscrizione alla FIAIP mi ha supportato in questo) e sulla pubblicità nelle riviste della zona.
    Il passa parola dei clienti che si sono trovati bene con me è stata la migliore pubblicità.
    Lavoro da sola nella mia agenzia quindi quindi forse non venderò tantissimo, probabilmente non diventerò miliardaria…… ma non è tra le mie priorità!
    In ogni modo quello che faccio cerco di farlo con scrupolo e coscienza.

  11. tony.dm says:

    ti porto la mia esperienza personale, è dal 2002 che ho intrapreso il lavoro dell’ AI, acquisizione è l’anima delle compravendite ,molti vaf….,trattative che a volte non vanno a buon fine, dopo un po’ di esperienza decido di prepararmi seriamente per superare gli esami che mi daranno la possibilità di aprire una mia agenzia, settembre 2007 trovo un ufficio con vetrina ad alto passaggio, sono passati 7 mesi ma i risultati sperati devono ancora arrivare per ora neanche a pari solo uscite.
    e credimi per far fronte alle spese sono costretto a lavorare e non me ne vergogno a dirlo come cameriere il sabato e la domenica. PENSACI BENE UN ANNO DI ESPERIENZA E POCO E POI……….BUONA FORTUNA

  12. In un mondo di sbruffoni, “io sono il meglio, so tutto io”, che ci buttano in faccia statistiche e numeri fasulli, tony.dm si distingue per la sincerità e l’umiltà, doti umane ormai rare che possono aiutare sia nella professione, sia nella vita in generale.
    tony.dm, innanzitutto, benvenuto sul tuo/nostro blog! :)
    Ps. Fai bene a non vergognarti di fare un’altro lavoro nei fine settimana, ti apprezzo molto, come collega e come uomo! Ti auguro di cuore di aver successo, ma sei sulla buona strada per riuscire!

  13. saku says:

    Eccomi qua. Questo argomento è mio. Precisazioni, risale a quasi un mese fa (non capisco perchè ci mettano così tanto ad approvare un argomento…), L’ESAME E’ STATO BRILLANTEMENTE SUPERATO, quindi punto 4 non vale più (anche se non è peccato parlare delle varie forme con cui uno può LEGALMENTE E NON ABUSIVAMENTE svolgere la professione ;-) ).
    Siccome ho iniziato a frequentare questo blog ho iniziato subito a capire certi “meccanismi” e mentalità.
    Mi limito a ringraziare nell’ordine: lucapontani, noopsy, MimmoFRIMM, lami56.
    Per gli altri ricalcano la classica storiella del difendere il proprio territorio a tutti i costi e quindi dissuadere (è sì lami, qui è molto diffuso ;-) ) chiunque voglia intraprendere questa DIFFICILISSIMA professione. E in questo rido ai commenti di maurorx (1000 € al mese minimo solo per avere una partita IVA, spero che ci hai messo dentro pure le tasse :D ), Ombretta (eheheheh)…….
    Eppure le domande erano chiare, DIVISE IN PUNTI, NON VOLEVO SAPERE SE POTEVO APRIRE OPPURE NO, VOLEVO SOLO CONSIGLI SULLE MODALITA’:
    1) come acquisire subito un po’ di immobili
    2) come iniziare magari a collaborare subito con altro agenzie disposte
    3) che tipo di costi posso avere in un anno tenendo conto del fatto che voglio partire veramente con poco
    Non credo ci voglia una laurea per rispondere a queste semplici domande. :D

  14. annarita esposito says:

    Salve “Colleghi”,
    sono Esposito AnnaRita e svolgo questa professione da 2 anni e posso dire che ” Sono immanorata del mio lavoro”.
    Ho da poco iniziato un corso di formazione per ottenere l’attestao e accedere agli esami camerali.Sono preoccupatissima a pensare che un’altro mio collega ha dovuto ripetere l’esame per ben tre volte ( e aveva studiato).
    Comunque volevo rispondere alla domanda di Taochi: Penso che in questo lavoro il risparmio non sia il modo giusto per iniziare. Il mio titolare dice che ” sono i soldi a portare altri soldi”; bisogna investire, è impotante avere un bell’ufficio ( almeno in una zona di passaggio), un funzionario per essere meglio presente sulla zona, poca ma buona pubblicità e ovviamente la professionalità che non deve mai mancare.Non ci dimentichiamo che abbiamo tanta concorrenza a cui tenere testa.Il mio sogno , invece, è quello di entrare come socia nell’agenzia immobiliare presso cui già lavoro.
    Buona Fortuna!!!

  15. saku says:

    Tornando a cose serie:
    lucaponntani: dammi la tua email
    MimmoFrimm: mi sto interessando riguardo ai finanziamenti, e a Sviluppo Italia ho già dato un’occhiata per ora, ma a prima vista mi sembra di avere buone possibilità :D . Tu cosa mi consigli?
    Grazie
    Lami56: grazie, condivido la tua mentalità, e ripeto, io oramai è più di 1 anno che ho sgroppato sul serio in questo lavoro, prima lavorando in una nota agenzia di una città turistica (e trattando immobili di grosso valore spesso con VIP) e poi ho deciso proprio per INTERGRARE di fare un’altra esperienza nel Franchising per imparare un METODO su come acquisire e gestire il database clienti. Prima lavoravo da un commercialista e attualmente ho intenzione di frequentare più assiduamente amici geometri e ingegneri per imparare più cose possibili anche da lato tecnico (che poi non servirebbe ad un agente ma a me piace imparare e cercare di differenziarmi dalgi altri)

  16. La prima risposta che mi viene di darti è: chiedendo per favore, con cortesia, senza pretese ;)

    1) http://wiki.immobiliare.com/index.php/Acquisizione

    2) Vale la risposta in alto

    3) Da soli con poco, piccolo fondo, un telefono… vediamo Affitto, telefono circa 200 euro mese, pubblicità direi intorno ai 1000 mese, commercialista 2000 annui, 1000 euro di cancelleria, arredamento direi da 2000 a 6000, se prendi un gestore TLC di quelli che fanno servizi fax-tomail non ti serve manco il toner per il fax, locazione fotocopiatrice direi 40-50 euro mese. Pc winzozz 3-400 euro con open office. Stampante laser se la fotocopiatrice a noleggio fa anche stampante di rete meglio.

  17. robertos says:

    @saku
    provo io a risponderti
    1) rivolgiti ad un collega disposta a collaborare, macina km a piedi in cerca di cartelli di privati che vogliono vendere, suona ai campanelli e chiedi informazioni, lascia volantinio con scritto che una agenzia nuova, dinamica e intraprendente opera nella zona e ricerca immobili; insomma la classica gavetta dell’acquisitore.
    2) Fai il giro dei colleghi, presentati per quello che sei (un nuovo concorrente :D ) e chiedi se sono disposti a collaborare con te, alcuni ti cacceranno altri accetteranno; poi solamente il tempo farà selezione riguardo a con chi continuare.
    3) i 1.000 € al mese sono probabilmente una cifra corretta (anche se ti fa ridere) dato che i costi sono questi:
    affitto locali, luce, telefono, pubblicità (un buon portale o una rivista ti costano almeno 600/700 € all’anno e l’uno la pubblicità la devi fare o gli acquirenti te li scordi), commercialista.
    Inoltre i primi tempi devi considerare il mobilio, il pc, il programma gestionale, quello antiriciclaggio e mi scordo qualcosa.
    Io ho lavorato 6 anni prima di aprire per conto mio e quello che spendo più o meno sono 1.000 € al mese.
    Considera anche che di quello che incassi (IVA a parte che non è tua) il 50% se ne va in tasse, contributi e imposte.
    Io ce la faccio a tirare fuori un buono stipendio, altri colleghi neanche quello.
    Comunque IN BOCCA AL LUPO

  18. saku says:

    Gentilmente grazie a Roberto ;-)
    1) non intendevo risposte accademiche, lo so come fare acquisizione. Mi sarebbe piaciuta qualche testimonianza di qualcuno che ha aperto da zero e come si è mosso, se ha fatto acquisizione oppure vedi punto 2 ha trovato qualche sistema particolare per trovare magari qualche agenzia disposta a “passargli” qualche immobile (ossia collaborare), cose del genere, isomma qualche dritta
    3) telefono non è un pò troppo visti gli abbonamenti adsl tutto compreso a poche decine di euro al mese? La pubblicità chiaramente all’inizio sarà limitata al settimanale più utilizzato nella mia zona, con opzione economica ;-) e a internet dove i costi sono zero o nulli. Commercialista posso tranquillamente dimezzarlo.

  19. Sì è vero, io ci ho messo il cellulare anche però… cmq sono stime molto approssimate ;)

    Per l’acquisizione, parti con l’accademia, poi la conoscenza e la penetrazione nel mercato faranno il resto.
    Ogni posto ha le sue regole, quelle generiche sono tutte li sopra.

    Manca solo il volantinaggio… ce lo devo aggiungere.

  20. saku says:

    Grazie robertos
    Beh 1000 € mese mi sembra intendesse SOLO di partita iva e oneri collegati, ecco perchè è ridicolo. Infatti tu che sei avviato parli di 1000€ mese ma di COSTI TOTALI, è ben diverso.
    “2) Fai il giro dei colleghi, presentati per quello che sei (un nuovo concorrente :D ) e chiedi se sono disposti a collaborare con te, alcuni ti cacceranno altri accetteranno; poi solamente il tempo farà selezione riguardo a con chi continuare.”
    Ecco, ci avevo pensato, pensi che trovi qualcuno disposto a passarti subito degli immobili?
    Un ragazzo che conosco e che ha aperto da zero, senza esperienza, è stato aiutato dal capo dove lavoravo io che gli ha passto gli immobili, perchè lui è un sostenitore della collaborazione e alla fine ha giustamente sempre detto che andava anche nel suo interesse. Ma la mia paura è di non trovare agenzie disposte ad una cosa del genere.

  21. tony.dm says:

    saku fare acquisizione o che tu parta da zero o che tu abbia esperienza la fai nella zona da te prescelta parlando con tutti ma proprio tutti, renditi simpatico e disponibile con chi ti passa delle informazioni usa poco il telefono per fare acquisizione, ormai le persone ne ricevono molte telefonate nell’arco della giornata da altri operatori di altri settori e poi al telefono, le persone non ti vedono fatti vedere e diventa ” loro amico di fiducia” e vedrai che i risultati arrivano; per quanto riguarda il costo del telefono ebbene se trovi una compagnia che ti da un servizio a poce decine di euro al mese bhè fammelo sapere e non limitarti a fare poca pubblicità visto che devi emergere.

  22. saku says:

    Annarita: “Sono preoccupatissima a pensare che un’altro mio collega ha dovuto ripetere l’esame per ben tre volte ( e aveva studiato).”

    guarda, dove l’ho fatto io ne passano meno della metà, conosco gente che era la terza volta che lo dava e gente che dopo la seconda ha rinunciato. Ognuno ha la sua realtà, posso darti un parere oggettivo: è un esame tranquillo, un’universitario lo passerebbe abbastanza (visto comunque il fattore fortuna) agevolmente. Con questo voglio dire che DEVI studiare, è chiaro. Quelli che non lo passano è perchè non studiano. Non puoi fare come a scuola dove ti regalano anche il diploma. Devi studiare, altrimenti andresti troppo a c**o e il rischio e di doverlo fare più e più volte.

  23. Saku, se lavoravi da un commercialista dovresti sapere che chi possiede una partita IVA deve pagare INPS, INAIL, TARSU,Imposta sulle insegne ecc.

    Per passarti degli immobili da vendere, dovrei sapere come lavori, così a pelle mi verrebbe più voglia di passarli a tony.dm, anche se la domenica fa il cameriere, tu in tutta sincerità, mi ispiri meno fiducia di lui.

  24. tony.dm says:

    grazie Ketty per la fiducia.

  25. noopys says:

    saku, come ti avevo scritto nell’altro mio post. quando ho aperto tre anni fa, i primi immobili me li ha passati un amico che già aveva la sua agenzia da quattro anni, in un paese vicino, quindi al quale non facevo concorrenza, perchè purtroppo nel nostro ambiente si ha molta paura della concorrenza. Se già hai lavorato nell’ambiente come dipendente troverai qualcuno che ti conosce, disposto a collaborare. Magari all’inizio accontentati come ho fatto io di dividere solo la provvigione dell’acquirente, però perlomeno riempi un po la bacheca, che malgrado ciò che si dice, quando è vuota non ispira fiducia. Annarita, risparmiare sull’ufficio, non vuol dire arredarlo in modo sciatto. Quando ho aperto, non sono andato a comprare l’arredamento in mobilifici per arredi d’ufficio costosi, ho comprato al mercatone uno due scrivanie ad angolo in legno, color ciliegio, un poltrone e sedie, un divano e ho speso 2500 euro, più ovviamente pc, ecc. E il risultato è stato comunque un ufficio raffinato, abbellito con qualche particolare.

  26. bibi says:

    @tony.dm

    la fiducia di ketty è anche la mia,
    persone come te, che non hanno timore di mettersi in discussione e di esporsi in un momento difficile, hanno tutta la mia stima.
    in che zona operi?

  27. tony.dm says:

    @bibi
    grazie per il supporto morale. opero nella zona dell’entroterra lago di Garda (VR).

  28. MACHO says:

    Ho il cuore spezzato, ma che blog vogliamo fare? Va bene la solidarieta’ e la sincerita’ ma mi sembra che si stia esagerando.
    Ci manca solo il numero di c/c per le donazioni e poi siamo a posto… ci vuole un po di dignita’!
    Il ns.lavoro e’ difficile, non e’ per tutti, essere imprenditori di se stessi vuol dire affrontare e superare tutti i giorni nuove sfide e difficolta’.
    Se Tony.dm non ce la fa ad andare avanti un motivo ci sara’, aiutiamolo a capire, passargli degli immobili gli rallenta solo l’agonia professionale.

  29. bibi says:

    credo che l’arroganza di certi commentatori sia la cosa più disdicevole in un blog di agenti immobiliari che lavorano per dare alla clientela un’ immagine migliore del proprio operato e poi si scontrano con questi stereotipi da italietta cafona e sborona (scusate il francesismo).

  30. saku says:

    hai ragione bibi, però vedi, forse è meglio macho che le dice chiaramente certe cose, e altrettanto chiaramente uno se ne deve sbattere e non ascoltarlo, visto che se poi non è in grado di svolgere una certa attività lo capisce da solo. Sono peggio quelli che dietro il finto buonismo (ohhh….che bravo….mi sei simpatico perchè soffri…) però guarda caso non danno nessun consiglio ma dai loro posts si capisce benissimo che “il gene egoista” opera all’ennesima potenza. Tony, semmai devi stare attento a questi squali. Il lavoro c’è, il mercato c’è e d’avanzo, semmai devi capire dove latita il tuo lavoro (se latita, io non lo so). Comunque se è da poco che hai aperto non credo che ti debba speventare, io mi sto facendo un budget partendo con l’idea che per 1 anno non guadagno nulla, pensa te.

  31. tony.dm says:

    inanzi tutto non ho chiesto immobili da vendere , ne ho da vendere.. non sono tre mesi che sto sul mercato ma da qualche anno 6 per esattezza, mi rendo conto che è un momento duro per tutti ma più tosto di indebitarmi come fanno tanti colleghi che non lo ammettono, questo non toglie di essere imprenditori o meno qui subentra la dignità di un uomo il non abbassarsi a chiedere dei prestiti che sono facili e reperibili ma cmq guadagnare la pagnotta sempre sudando e lottando con il nostro lavoro o altro che non è per tutti.la mia era la risposta al post inerente all’apertura di un ufficio con pochi $ che non mi sembra il caso. se non vuole andare sottosopra, questo è essere obiettivi . i problemi caro macho chi tanti chi pochi li abbiamo tutti , mi auguro di cuore che ti vada sempre tutto per il verso giusto. comunque il mio n di C/C è………………sherzavo una buona giornata a tutti

  32. MACHO says:

    Io fossi in voi modererei i termini, visto che lanciate accuse fuori luogo, esprimere la propria opinione non vuol dire raccogliere i consensi di tutti (meno male) ma forse far capire a chi sta in difficolta’ cosa deve fare per tirarsene fuori.
    I commenti del tipo come sei tenero… dimmi dove operi che ti passo qualcosa… sono solo da libro cuore, ma non aiutano di certo tony a capire se e’in grado di poter continuare ad esercitare la ns. professione.

    Chi sputa sentenze senza capire il significato di quello che legge, sicuramente rafforza la pessima immagine che da di se’ stesso agli altri.

  33. bibi says:

    saku: credo che tony ti abbia dato un buon consiglio, perchè ti ha detto senza mezzi termini di non sottovalutare le spese( e 1000€/mese che altri han detto son cifre realistiche)e te l’ha detto ponendosi come esempio, a questo va il mio plauso;
    perchè vedi chi ti dice che le spese son più basse o più alte ma “il lavoro c’è se tu sei bravo se sei un inetto invece non c’è perchè è colpa tua”etc etc, nella maggior parte dei casi ha una famiglia alle spalle che gli para il c…, o è ricco oppure “finge”, banfa e si fa grande perchè fa immagine.

  34. MACHO says:

    @ tony: complimenti, ti sei spiegato meglio. Se puoi non indebitarti, ma se ritieni che un prestito ti possa aiutare ad affrontare con piu’ tranquillita’ questo momento difficile, non esitare a farlo. Vedrai che presto le cose miglioreranno: approffitta dei contatti che puoi fare mentre lavori nel ristorante, con la pancia piena e dopo qualche bicchiere di vino i clienti ti possono fornire preziose informazioni!

  35. bibi says:

    senti bene macho: evita di stravolgere quello che io dico, perchè i casi sono solo due: o io non mi sono spiegata bene , ma il post è lì, o sei tu che non capisci e allora rileggiti il mio commento con calma, scandendo bene le sillabe
    e poi per farci due risate dimmi dove ho detto:- “come sei tenero… dimmi dove operi che ti passo qualcosa… ” o per lo meno dimmi da dove lo hai evinto così possiamo giudicare tutti quali giri facciano i tuoi neuroni.

  36. saku says:

    BENISSIMO MACHO, ALLORA PERCHE’ INVECE DI DIRGLI DI LEVARSI DAL MERCATO NON GLI DAI CONSIGLI SU DOVE PECCA NEL SUO LAVORO. PERCHE’ A MENO CHE TONY DICA CHE TUTTE LE AGENZIE DELLA SUA ZONA VANNO MALE, VUOL DIRE PER MATEMATICA CHE QUALCOSA STA SBAGLIANDO LUI ;-)

  37. saku says:

    X BIBI: non ti preoccupare che sto facendo benissimo i miei calcoli, come detto sopra parto sempre con previsioni negative (ossia niente guadagni per 1 anno) e appunto comprimerò tutte le spese al minimo, oltre a cercare agevolazioni tipo Sviluppo Italia.
    Comunque ripeto la solita solfa arrogante: O DITE CHE NESSUN AGENTE IMMOBILIARE NAVIGA IN BUONE ACQUE OPPURE SMETTETE DI TERRORIZZARE LE PERSONE CHE VOGLIONO INTRAPRENDERE LA PROFESSIONE. CRISTO LO SAPPIAMO TUTTI CHE TE LI DEVI GUADAGNARE I SOLDI, TUTTO STA A IMPARARE A LAVORARE.

  38. saku says:

    E SICCOME IO NON LAVORO SU MARTE LO VEDO ECCOME CHI LAVORA E CHI NO. QUINDI OGNUNO DEVE GUARDARE IL SUO ORTICELLO E CAPIRE DOVE SBAGLIA, SENZA CONTINUARE A DIRE A TUTTI:”O MIO DIO!!!!! NON SI LAVORA PIU’!!!!”

    Nota di KI:
    Nun t’arrabbià, ancora manco hai cominciato. :)

  39. MACHO says:

    @ scusa bibi io non mi rivolgevo a te in particolare, ma ai commenti rivolti a tony, se ti sei risentita di quello che ho detto evidentemente hai preso un granchio e mi dispiace.

    @saku: non urlare troppo che ti viene mal di gola…
    Non credo di aver detto quello che tu scrivi, ribadisco che, se tony vuole, sarebbe piu’ opportuno dargli consigli utili e non commiserazioni che non servono.
    Visto che poi tu hai una voce cosi’ squillante ed autorevole, lascio a te questo importante compito (sempre che a tony faccia piacere).

  40. tony.dm says:

    esatto saku qui purtroppo il problema è generale io fortunamente o stretto un buon legame di collaborazione ache con altri titolari di agenzie nella medesima zona qui purtroppo c’è poco da scherzare siamo tutti sulla stessa barca e nonostante collaborazione, pubblicità, volantinaggio, e portali, di telefonate ne arrivano pochissime e i clienti che arrivano sono tutti disperati.
    Ma sono fiducioso, la musica cambia!.

  41. Neuroni questi sconosciuti!
    Mollatela li tutti quanti altrimenti fate perdere tempo a Roberto per il tagliacarte!
    Il topic è: senza soldi posso aprire un’agenzia immobiliare?

    Si si può, ma per etrare in un’ambiente nuovo, bisogna farlo sottovoce, facendosi strada un po’ per volta, senza arroganza e con dignità. Dagli altri non bisogna pretendere nulla, per ricevere bisogna prima dare. Non occorre apparire, ma conviene costruire un po’ per volta. E questo non è buonismo, è buona educazione, per questo ci piace di più tony, perchè ha un bel modo di porsi, che indipendentemente dal lavoro che farà, lo aiuterà nella vita. Nessuno lo ha commiserato, anzi per il suo corretto modo di porsi lo stimiamo anche senza conoscerlo. Gli altri continuino a fare gli arroganti e a considerare cretino il resto del mondo, se credono!

  42. saku says:

    Ammazza, e in che zona stai? Se è vero che nella tua zona NESSUNO compra case allora prova altre strade, magari prova a trattare immobili di zone vicine, prova con zone turistiche (se ci sono vicine a te), prova con internet…..
    Ma non ho capito una cosa, sono 7 mesi che hai aperto l’agenzia immobiliare o 6 anni?

  43. bibi says:

    saku: non è terrorismo!
    dipende da molti fattori e quella che per te giustamente può essre una sfida avvincente per la tua età e per le tue aspettative per altri può essere fonte di disagio e ti fanno partecipe delle loro paure non per demoralizzarti ma per metterti in guardia.
    non prenderli come se fossero disincentivi.
    io ad esempio ho aperto per conto mio solo tre anni fa e se ritornassi indietro non so cosa farei: da una parte sono felice ma dall’altra ti mentirei se ti dicessi che son stati e sono tutt’oggi rose e fiori…
    valuta tu!

  44. bibi says:

    @ saku: non ho detto che chi guadagna sia paraculato, ho detto che “gran parte ”
    ma nel senso che può essre ricco di suo o star bene del suo lavoro precedentemente alla crisi che è già un pò in atto ed è più tranquillo di chi non ha le spalle coperte

  45. bibi says:

    “Il topic è: senza soldi posso aprire un’agenzia immobiliare?”

    sì, si può aprire… io ad esempio l’ho fatto e sono ancora qua e sono ancora viva (scongiuri!!!)

  46. casartelli says:

    si si può aprire un’agenzia anche senza soldi, ci sono diversi gruppi in franchising e non, che attraverso convenzioni con banche si preoccupano di fornire dei finanziamenti per aprire e allestire il punto vendita, oltre a fornire l’assistenza necessaria per iniziare a operare, certamente va detto che prima di avventurarsi in questa direzione bisogna ponderare bene se si abbiano le capacita poi di farlo produrre…
    Il suggerimento sarebbe fare dei colloqui per sentire le varie società (franchising o altro) che operano sul mercato cosa propongono, una volta trovato il partner giusto, inserirsi in un ufficio già esistente, in modo da avere un supporto che consenta di sviluppare la zona di interesse senza rischiare subito capitali, quando il tutto comincia a rendere si cercano i locali, se servono si accendono dei finanziamenti e si apre il proprio punto vendita. :)

  47. caviapp57 says:

    ammesso che il lavoro ci sia per tutti, se qualcuno passa il tempo ad inserire post a ripetizione la domanda è: ma quando lavora?

  48. tony.dm says:

    sono 7 mesi che ho aperto la mia agenzia ma sono 6 anni nel settore, comunque cambiare zona vuol dire conoscere il mercato in quella zona per dare una buona valutazioni degli immobili, capire la mentalità delle persone che vi abitano cmq tornando al post un mio cosiglio se posso, cerca di trovare prevalentemente immobili di prestigio dove il mercato ne ha risentito meno mentre la fascia che va dai 150 ai 200 la fascia di clienti che prima riuscivamo a soddisfare purtroppo e latitante almeno per la mia zona poi il mercato della tua zona non lo conosco.
    ed anzi ti dico che molti colleghi all’inizio mi hanno scoraggiato, ma io niente quello avevo deciso e questo o fatto, mettiamola così quello che era bagaglio di conoscenze a riguardo: informzioni,costruttori, studi tecnici etc. etc. ma qui il problema e sempre lo stesso oggi chi deve comprare ci pensa no 100 volte ma 1000 volte così si allunga il tempo della vendita. portiamo pazienza. ma se vuoi aprire fallo tranquillamente. apri però con un bel gruzzoletto questo si.

  49. Per saku o taochi, che parla genericamente di sindacato, come se quelli degli agenti immobiliari siano una casta a lui vietata.
    Per aderire ad un sindacato di agenti immobiliari, basta iscriversi e pagare una quota annuale, in cambio di alcuni servizi. Puoi limitarti ad usufruire dei servizi o frequentare gli altri associati, partecipando a convegni, corsi di aggiornamento ecc. Tutte queste attività vengono realizzate grazie al contributo volontario di alcuni agenti immobiliari, chi ha voglia può contribuire anche se è giovane ed ha appena superato l’esame da agente immobiliare. Ogni quattro anni si eleggono gli organi collegiali, provinciali, regionali e nazionali. Possono candidarsi tutti gli iscritti. L’assemblea vota per i candidati che preferisce. Gli eletti dedicheranno il loro tempo volontariamente (senza essere retribuiti). Se credi, iscriviti e candidati, il numero chiuso non c’è e nemmeno si deve fare un esame.

  50. carlo hammer says:

    il ragazzo multi-nick va compreso, è eccitato come un adolescente al suo primo appuntamento con la bella della classe. ci sta tutto, se non esistesse l’entusiasmo non esisterebbero nemmeno gli imprenditori. xò poi deve entrare in gioco anche la ragione, il calcolo, la pacatezza. se no rischi di guidare la ferrari senza preparazione e impastarti contro il primo muretto di cemento armato (ce ne sono tutti i giorni). quindi un bel bagnetto d’umiltà non guasta, stai a sentire lo zio. non è questione di soldi x partire, ma di know-how e training. andare a bottega non ha mai fatto male a nessuno, invece ho visto molti ragazzi partire in quarta, aprire la saracinesca e richiuderla dopo meno di un anno. investi sul tuo apprendistato e non te ne pemtirai. e mo’ basta farmi fare sti discorsi da vecchio ;)

  51. Adagio adagio!

    Ho capito io pure che “immettersi” in un mercato come questo è ben complesso

    Prima di “buttarti” analizza bene DOVE vuoi andare
    Se per esempio fossi qui a Novara ti SCONSIGLIEREI assolutamente l’aertura: è già un mercato in saturazione!!!!!

  52. saku says:

    “Se per esempio fossi qui a Novara ti SCONSIGLIEREI assolutamente l’aertura: è già un mercato in saturazione!!!!!”

    E ridaie!!!! Secondo me la fate apposta per farmi girare le ….. :D
    Cara S.Giulia, se fossi a Novara APRIREI l’agenzia, e dopo si vedrà tranquillamente chi deve chiudere e chi no ;-)

  53. carlo hammer says:

    su questo d’accordissimo, atteggiamento giusto, che cmq non contraddice quanto da me umilmente suggerito. infatti non direi mai “non aprire”, ma “apri nel modo e col training giusto”. io quando ho aperto non avevo ufficio, non avevo marchi, non avevo spese, però avevo in tasca il mio primo (ragguardevole) assegno di provvigioni. e sai xk? facile, venivo da 3 anni di gavetta e il lavoro mi girava, o meglio lo facevio girare x le agenzie x cui lavoravo. a un certo punto ho capito che dovevo lavorare x me stesso. se fossi partito subito aprendo la mia agenzia adesso non so sinceramente se sarei qui a scrivere qs post.
    cmq in colon alla balena!

  54. AGUS R.E. says:

    Cordiale Taochi,
    a mio modo di vedere il tuo oltre ad essere un atteggiamento da sbruffone che da laureato in economia vuole 2-3 dritte per riuscire è anche la classica mentalità di chi poco conosce il nostro lavoro.
    Senza Iscrizione sei un abusivo e definirti AI è un danno per tutta la mia categoria.
    Tralasciando le casistiche operative, che forse immaginerai vaste, sono certo che l’esperienza che hai accumulato è senz’altro troppo limitata.
    Difficilmente condividerei con un personaggio come te anche la semplice locazione di un Box auto nel centro di Roma. Altra cosa su cui ti invito a riflettere è l’enorme potenzialità d’errore che OVVIAMENTE produce danni ai tuoi eventuali futuri clienti i cui risarcimenti vanno ad incidere su i 1000 € che tanto ti fanno ridere.
    Non pensare che preso un’incarico o magari una proposta il tuo lavoro è concluso….sei solo all’inizio e un successo come la prima vendita può gasare molto!
    Ultimo spunto di riflessione…2 anni circa di lavoro e ad oggi sei senza i fondi necessari per tirare su una vera e propria impresa: cosa ti fa pensare che se questi 2 anni non sono stati brillanti i prossimi da imprenditore, peraltro abusivo, lo siano???
    Se pensi che io stia proteggiendo il mio “orticello” sbagli. Poichè su sedicenti professionisti io ci faccio 1/3 del mio fatturato annuo, visto che il cliente cerca sempre la vera professionalità.
    Buona Fortuna.

    Nota di KI Il post è vecchio, nel frattempo taochi detto anche saku, il patentino l’ha preso, quindi abusivo non è, ma per diventare un professionista, ne dovrà passare di acqua sotto i ponti! :)

  55. saku says:

    “Senza Iscrizione sei un abusivo e definirti AI è un danno per tutta la mia categoria.”
    Caro Agus, sai benissimo anche tu che ci sono fior di persone che svolgono l’attività da anni senza avere il patentino, LEGALMENTE. Quindi come vedi stai facendo la figura tu dell’incompetente. Vai in CCIA e chiedi se esistono delle sezioni affini ;-) (per non parlare poi del semplice fatto di appoggiarsi ad un’altro AI)

    “Ultimo spunto di riflessione…2 anni circa di lavoro e ad oggi sei senza i fondi necessari per tirare su una vera e propria impresa: cosa ti fa pensare che se questi 2 anni non sono stati brillanti i prossimi da imprenditore, peraltro abusivo, lo siano”
    Di nuovo, se fossi un minimo sveglio avresti capito che sono un procacciatore per altre agenzie, e che saprai bene TRATTARSI DI CATEGORIA SFRUTTATA DA VOI AI, che si fa il mazzo e prende le briciole. E proprio per questo se fossi stato sveglio avresti capito che è ora per me di lavorare da solo e prendermi tutto il guadagno, DO YOU UNDERSTAND?

  56. Saku, dire che un anno o due non bastano è sacrosanta verità (non ne bastano venti…).

    Poi è chiaro che uno capace apre e si impone a prescindere, ma una cosa non esclude l’altra.

    Se si parla di ciliege inutile mostrare le mele :)

  57. Peppino Zappulla says:

    Signori! Un po’ di moderazione! E che maniere!

  58. MI spiace saku, ma purtroppo da un po di tempo a questa parte il traffico è aumentato molto, così come i commenti poco costruttivi :)

    La politica è quindi cambiata: cancelliamo direttamente ogni post poco costruttivo e che ha connotati di arroganza o scherno (il tempo è quello che è e nessuno ci paga, nemmeno in quote annuali :) ).

    Si può esprimere concetti forti anche tenendo un linguaggio e un modo di esprimersi decoroso.

    Anche in risposta alle frecciatine ;)

    Alcuni commenti li lasciamo, ma solo per auto-referenziarne gli autori e per poter poi avere uno storico delle motivazioni che ci hanno portato a una politica più… dura :)

    Sorry

  59. AGUS R.E. says:

    “E proprio per questo se fossi stato sveglio avresti capito che è ora per me di lavorare da solo e prendermi tutto il guadagno, DO YOU UNDERSTAND?”..vorrei che tu capissi che il procacciare non coincide sempre con il chiudere un’affare che anzi senza la necessaria preparazione salterebbe sicuramente. In faciltà avrai certamente appreso che il 100% di 0 è sempre 0.
    “Vai in CCIA e chiedi se esistono delle sezioni affini (per non parlare poi del semplice fatto di appoggiarsi ad un’altro AI)”…Lavorare con presta nome è illegale ( anche medicina e farmacia sono affini ma dimmi..ti faresti operare dal tuo farmacista?) e lesivo della già bersagliata categoria soprattutto per le figuracce fatte per inesperienza e impreparazione (il malato muore).
    Cerca di prendere in maniera costruttiva i miei consigli io parlo per esperienza personale: ho iniziato da procacciatore (come te) a 18 anni a 19 ho preso il patentino a 23 mi sono messo in proprio ed è solo da due anni (ne ho 27) che sono con fatica in attivo. P.s. Vivo e lavoro a Roma dove c’è iscritto un AI per ogni 150 persone!

  60. chefren71 says:

    Salve. Visto che ormai quì si è già usciti dall’argomento del post, ne approfitto per porre un quesito, al quale sono sicuro che Voi saprete rispondere. Sto facendo il corso di AI, dopo aver superato l’esame, dovrò chiedere ovviamente l’iscrizione al ruolo. L’essere dipendente, a meno che non sia presso un attività di mediazione, è incompatibile con l’iscrizione al ruolo, la mia domanda è: essendo io ora un dipendente, quando presento la domanda di iscrizione, devo aver già dato le dimissioni, o c’è un lasso di tempo per poterlo fare in seguito?

  61. lucapontani says:

    scusami tanto saku se ti rispondo solo ora….sono stato un pò impegnato e per un pò non ho controllato le risposte….la mia mail è pontaniluca@libero.it….spero di non essere arrivato troppo tardi…in ogni caso un consiglio o semplicemente una chiaccherata la si può sempre fare….ciao e scusami ancora

  62. MimmoFRIMM says:

    @saku: per i finanziamenti Sviluppo Italia (attualmente non la consiglio molto) e per altre forme (molto più veloci) contattami in privato a dcampeglia@frimm.com

Speak Your Mind

*