Agenzie Immobiliari, strategie di comunicazione

Postato da Giovanni:

ciao

vi segnalo alcune novità recenti sull’atteggiamento delle agenzie romane rispetto alla crisi: ecco Toscano:

http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?t=930629

e allego articolo di oggi (12 giugno 2008) di Benecase

buon lavoro e grazie

Comments

  1. E giovanni ha messo il link sbagliato all’articolo… :( uff.

    Va beh, io avevo già letto tutta quella roba lì :)

    Fatevi una cultura pure voi, va.

  2. seroli says:

    Io, soprattutto per questo marchio, non ho piu’ parole.

  3. carlo hammer says:

    ma pare abbiano già kiuso molte agenzie…sai, la crisi…ehehehe

  4. PASQUALITA says:

    uhu che maligni già di prima mattina,in realtà non centra niente la crisi immobiliare,semplicemte è colpa dell’aviaria,a furia di spennar polli…….

  5. michele says:

    che cattivi che siete?!?!? :-) :-)

  6. brunella di nunzio says:

    A me sembra più un modo per farsi pubblicità, che per analizzare il momento di stasi mercato. Risultato:
    TANTE AGENZIE + CRISI DEL SETTORE = AFFILIATI SUBITO ! E’ L’UNICO MODO PER SFUGGIRE ALLA CRISI!

  7. michele says:

    un modo per giustificare/sostituire la chiusura di alcuni punti.

  8. Emiliano says:

    Buongiorno a tutta la comunità.
    Mi presento velocemente: mi chiamo Emiliano e svolgo l’attività di mediatore immobiliare in provincia di Pavia, regolarmente iscritto a ruolo.
    In merito all’ articolo in questione esprimo un concetto molto lapidario.
    Concordo con PASQUALITA, è colpa dell’aviaria.
    In periodo di crisi l’unica e “innovativa” strategia di comunicazione è imparare ad essere seri ed evitare di amplificare nell’immaginario collettivo l’idea dell’ agente immobiliare arraffone e spella polli! Non serve essere dei taumaturghi del mercato immobiliare: siamo mediatori, nel vero e nobile senso della parola ( facciamoci raccontare dai nostri vecchi che importanza avevano nella conclusione di ogni tipo di affare ). Auspico maggiore sobrietà.
    Grazie.

  9. seroli says:

    Applausi per Emiliano!!!!!!!!!!! siccome però io sono un po’ piu’ birichino, auspico anche io piu’ serietà insieme all’auspicio di un bel “ripulisti” di “spillette”, tanto poco altro di piu’ si meritano che questo.
    Bravo Emiliano!

  10. giemmeppi says:
  11. Emiliano says:

    Grazie, seroli.. Se ti riferisci alle spillette in senso materiale, metallico, rincaro la dose: i nodi della cravatta non devono avere il diametro di un pallone.. Anche se si fanno elegantemente normali ti notano ugualmente.
    Sottigliezze a parte, non vedo tante alternative a ciò che ho detto. Certo che ci si può impegnare in altri modi, magari amministrando i condomini in cui abbiamo venduto qualche appartamento. Insomma, inventandoci nuovi canali operativi per essere competitivi all’interno del mercato dell’intermediazione, cioè tra di noi.
    P.S.: lunedì ho redatto una valutazione scritta per un privato intenzionato e vendere un rustico dalle mie parti. Valore 110.000,00 circa.. Stamane mi comunica che ha deciso di rivolgersi al noto marchio in quanto gli hanno valutato l’immobile 180.000,00..Ora, o io sono uno sprovveduto dopo anni di attività (un po’ di estimo lo mastico), oppure altri hanno esagerato.
    Partiamo come al solito da qui….Se questa è serietà…

  12. Emiliano, ciao e benvenuto sul tuo/nostro blog. :)

    a prop di cravatte, leggi qui:

    http://www.blogagenzieimmobiliari.it/2007/10/19/come-ci-vedono-gli-altri-un-po-di-sana-autoironia.html

  13. bibi says:

    ciao emiliano :-)

    concordo totalmente, ed è già da un pò che diversifico per quanto è possibile l’attività di mediazione (si fa di necessità virtù) con consulenze e pratiche varie.
    tra l’altro mi piace parecchio e mi porta nuovi clienti che non si sa mai… da cosa nasce cosa (ed oggi è nato un nuovo rustico eheheh)
    lascia perdere i clienti che hanno abboccato alla stima esagerata, fra sei mesi tornano…

  14. Emiliano says:

    Ringrazio Ketty increta per la segnalazione: corrisponde alle mie sensazioni. E’evidente come l’autrice non soffra di stipsi creativa, ma nella provocazione ha centrato in pieno: arginare i fenomeni da circo dovrebbe essere il primo impegno concreto che ogni associazione di categoria e consorzi tra AI dovrebbe perseguire. E a pensarci bene il nostro lavro è un’arte, non circense… Speriamo che il tempo sia galant’uomo: nel mentre stringiamo i denti e non solo.
    Bibi conferma l’utilità della diversificazione: è anche un modo utile e meno invadente di fare ricerca; anzi se lavori degnamente ti cercano ( il che in genere produce maggiori risultati, in primis con l’aministrazione condominiale). Per quanto riguarda la stima esagerata ci sono abituato, come tutti ovviamente. Ma mi chiedo: così facendo, quell’immobile non lo vendo io ma nemmeno loro. E se loro agiscono prevalentemente così, come fanno a campare?. Booo..
    Nel frattempo mi spremo le meningi per convincermi dell’esistenza di un nuovo ed efficace metodo di comunicazione….

  15. libera.it says:

    Intervengo per l’ultima volta poi mi auto-elimino dal blog!

    In tanti anni di attività poche volte (grazie a dio) ho avuto l’occasione di sentire/leggere le malignità dette nei confronti dei colleghi, che in pochissimi mesi ho letto in questo sito.

    Moderatori (che invece di moderare ridicolizzano e alimentano lo sputtanamento della categoria) e colleghi che attaccano indiscriminatamente altri colleghi solo perché appartenenti a franchising.

    …e tutti vergognosamente mentono sapendo di mentire!

    Potessi raccontare le scorrettezze (per non utilizzare altri termini) fatte di continuo da Agenti Immobiliari INDIPEN…. Ma lasciamo perdere…!

    Quanta poca coerenza in questo blog…!

  16. ???

    che succede?

  17. giemmeppi says:

    Non capisco ancora questo accanirsi sulla comunicazione; non c’è pubblicità che tenga, se non si puo pagare un bene, è impossibile venderlo… La 600 e la 500 furono il motore del boom senza tanta pubblicità, perché c’era il sistema delle cambiali.
    I prezzi delle case si sono gonfiati a dismisura per la classica avidità umana ma anche e soprattutto perché c’era il sistema dei mutui facili, in tutti i sensi.
    Un cambiamento come quello attuale è epocale, non c’è pezza che tenga, né stratagemma che tenga. Capisco che lavorare sulle teste dure dei venditori “de coccio” è difficile, ma è l’unica strada possibile…
    Prossima tappa (per questo qualcuno evoca il “semestre di pentimento” forse?) 2 rialzi dei tassi da parte della BCE. Le due pugnalate al paziente già agonizzante.
    Scusate la crudezza, ma lo dico a voi proprio perché vi stimo come interlocutori.

  18. Concordo con giemmepi, anche se lui e i suoi amici vorrebbero cambiamenti repentini impossibili in realtà ( e il fatto che ci stimi come interlocutori a parere mio è una frase di circostanza :) ).

    Quindi gmp abbi pazienza, qualcuno compra ancora, ne ha bisogno e voglia e se ne frega se è un investimento o meno, non ci crederai ma molti comprano la casa per avere la casa…. e non gliene frega nulla di quelli che vorrebbero che non comprassero per alimentare i ribassi.

    Tutto ha un suo andamento, dettato da molti fattori, si può cercare di comprenderli e prevederli, ma spesso, spessissmo non va tuto come previsto… quindi calma e gesso.

    I prezzi stanno finalmente arrivando a assomigliare alle stime degli Ai coscenziosi, ma la strada è lunga, il nuovo regge, sta li fermo con il suo prezzo gonfiato e tira su tutto il resto, per tenerlo su stanno vendendo a investitori sottoprezzo, sottobanco.

    Roma non lo considero un mercato con il quale raffrontare la situazione del mercato intero, da noi er esempio le storture che ci sono da voi, per fortuna, non esistono e le AI possono lavorare ancora senza il pugnale in bocca.

    E inoltre ricorda: il prezzo è trattabile, sempre, se non lo è cambia agenzia fino a quando non ne trovi una che non ti fa fare la proposta che vuoi tu.

    Saluti.

  19. PASQUALITA says:

    @libera.it
    che ti succede hai avuto una giornata pesante ?
    su rilassati,le “malignità” di questo blog non fanno male a nessuno men che meno alla SACRA categoria,sono scambi di opinione,battute ironiche,e tali vanno considerate,e magari contracambiate fine a se stessi.Chi riesce a fare dell’autoironia e critica di se stesso è una persona “umana”,e questo nulla toglie alla sua professionalità sul lavoro.Chi legge i nostri post e abitualmente li segue,penso che ormai (anche se virtualmente) ci conosce e può capire dove inizia il serio e termina lo scherzo.

    Dai rimani qui con noi e tra noi, sii un pochino malignetta anche tu,e poi non puoi proprio abbandonare Luca Pontani da solo nelle nostre grinfie,dove la metti senno la solidarietà ?

  20. on the river says:

    Comprendo lo sfogo di libera.it a volte si oltrepassa il limite e rimango basito di opinioni di colleghi nei confronti di altri colleghi ..assurdo !!
    Come già avevo detto in sede di presemtazione opero in uno studio “verde” non uso spillette raramente metto la cravatta, e quando lo faccio è perchè lo voglio fare io, non faccio supervalutazioni, anzi spesso vengo criticato da proprietari per valutazioni che loro ritengono sottostimate ( a distanza di mesi tornano dandomi ragione), ho piena libertà di operare .. sarò un’alieno ???
    Presto aprirò un mio ufficio, frutto di un sogno che covo da tempo e non certo perchè non condivido il modo di operare in questo franchising, dal momento in cui sarò indipendente farò e mi comporterò esattamente come ho fatto sinora col mio modo di operare e con la mia professionalità ringraziando già da ora le persone che mi hanno permesso di avere questa importante esperienza in ” verde”
    Ritengo che la nostra categoria dovrebbe essere unita e non divisa da stupidi pregiudizi!! … cervello ragazzi !!!!

  21. Il modo per cancellare le divisioni è parlarne.

    Quando apri un rubinetto in una casa chiusa esce l’acqua sporca.

    Su gente, meno irrigidimenti e più tolleranza, l’auto-ironia difende più degli atteggiamenti di sdegno.

  22. PASQUALITA says:

    @Roberto
    …son giovinetti son giovinetti, matureranno e capiranno,su da bravi matusa insegnamo la tolleranza,(ebbene si oggi sono in vena di saggezza),diamo loro esempio.

    ragazzi provate a considerare alcuni Post come una seduta dall’analista dove puoi sputar fuori quello che ti “rode”,(oltretutto gratis),e ti liberi della tua opinione (che magari a 4occhi col collega non diresti),considerate una forma alternativa di comunicare il proprio pensiero.
    insomma se proprio volete farvelo dire fate un pò le commari di paese,quelle che in chiesa non andavano a confessare i propri peccati ma quelli della vicina. su voglio vedervi con un bel ghigno sorridente !!! e talmente breve la vita che prendersela per delle sciocchezze così non vale proprio la pena, anzi si passa da “stupidotteri”, eppoi pensate al Cavaliere Berlusconi è tartassato continuamente di caricature/battute/improperi vari,ma ha sempre comunque il sorriso e contracambia.
    Vabbe facciamo una cosa apro un post del post mi offro volontariamente come bersaglio, vi CONCEDO di esprimere un parere su come mi immaginate nelle vesti di AI.(ovviamente risponderò in pasqualinese).!!! avanti caricaaaaaa

  23. on the river says:

    @Pasqualita
    .. visto che sei un’indipendente ..non ti considero !!
    .. scherzo..bacio !!

  24. PASQUALITA says:

    @on the river
    Il bacio lo vuoi o lo dai ? perchè se lo vuoi mettiti in lista e pazienta ho sempre un gran fila, IO sono una vera AI apprezzata e omaggiata, una vera STAR AGENZY !!!!!!!

    Nota di KI (Non volermene, ho fatto una piccola correzione perchè altrimenti capivano un’altra cosa!) :)

  25. giemmeppi, fai spesso confusione fra chi vende case e chi vende agenzie immobiliari ad aspiranti AI.
    Malgrado le tue previsioni catastrofiche noi piccolini ce la faremo, con le “teste di coccio”, resistiamo in tutte le stagioni. :)

    Pasqualita, il cavaliere il sorriso sulla faccia ce l’ha per via del lifting! :)

  26. PASQUALITA says:

    ketty la storia del lifting è solo leggenda metropolitana inventata dagli avversari,in realtà Lui si serve di un eccellente truccatore personale:Diabolik, penso ne avrai sentito parlare.

  27. mamma mia che pessimismo dilagante che si sente in giro… sempre a parlare di questa crisi !

    libera.it … escluderti dal “gioco” direi che è sbagliato, daresti molto più spazio a chi non la pensa come te di non avere una parte di contraddittorio.
    In effetti hai ragione…la scorrettezza non ha bandiera ne colore.

  28. giemmeppi says:

    @Roberto, non è una frase di circostanza, se non avessi stima dei piccoli AI – che giustamente Ketty dice sopravvivono a tutto se sono svegli e non finiscono nei denti degli squali – non porrei domande, ma leggerei in silenzio… Comunque il thread è proprio su Roma, ma o i miei concittadini AI hanno di meglio da fare (non certo valanghe di preliminari) che usare i forum, oppure non si volgiono sbottonare…

  29. Emiliano says:

    A on the river.
    Non sei un alieno, sei uno che opera bene.
    Ma chissà perchè in tanti anni di lavoro i maggiori problemi sulla piazza vengono provocati da AI verdi: probabilmente o sono repellente a quel colore o opero in una zona infesta da alieni. Io, che ho iniziato in un ufficio di questi, ne sono scappato. Ma sicuramente non faccio di tutta l’erba un fascio. Dico solo che certe impostazioni operative, oggi risultano troppo superficiali e controproducente per tutta la categoria. La maggior parte delle volte la causa è figlia della stessa madre. E se in tanti la pensano cosi, un fondo di verità ci sarà pure ?!.
    Sulle divisioni e i pregiudizzi è facile essere d’accordo con te e sarebbe utile operare in tal senso. In genere i privati ci provano……

Speak Your Mind

*