Agente Immobiliare, vorrei non far pagare nulla all’acquirente

Postato da Sabrina:

Buongiorno a tutti,
dal 99 opero in Francia e desideravo conoscere il Vostro parere riguardo all’idea di aprire un’agenzia immobiliare in Italia che non facesse pagare provvigione alcuna da parte dell’acquirente, un po’ per incentivare l’avvicinamento con maggiore fiducia all’Agente Immobiliare. E un po’ anche per non caricare di ulteriori spese chi già si appresta ad affrontarne non poche, con l’acquisto di un immobile residenziale.

Lungi da me adottare il metodo francese (calmierando le provvigioni a carico del venditore che partono spesso dal 6%), sarebbe attualmente impossibile ed improponibile (anche se per alcuni elementi come, finalmente, la fidejussione obbligatoria, l’acquirente è un po’ più tutelato di prima per l’acquisto su progetto).

Temo però che troverei non poche difficoltà con molti colleghi nel collaborare (dal momento che purtroppo molti pensano principalmente alla propria tasca nonostante in riviera ligure il mercato sia molto fiorente, e noto che ha risentito meno della crisi (ovviamente dipende dal pezzo e non dal prezzo).

Vi ringrazio per ogni commento.

Comments

  1. seroli says:

    La provvigione secondo me e secondo l’Autority della Concorrenza ed il Mercato, “la modelli” come meglio tu reputi opportuno……un altra storia è poi la collaborazione tra colleghi.

    In Italia quando si collabora tra colleghi solitamente ognuno percepisce il proprio compenso dal proprio cliente………se per adottare la tua politica (legittimissima) pero’ mi chiami e mi dici che dobbiamo dividere la mia parcella……………non credo che incontrerai molto successo tra i colleghi ;) anche perchè qua dal venditore si prende dal’1% al 3% piu’ o meno e quindi andrebbe a finire che dovremmo dividerci gia’ una cifra di per se’ bassa…………non rientreremmo nemmeno delle spese…………..questo sotto il profilo squisitamente economico.

  2. robertos says:

    Sei libera di farlo, nessuna legge te lo vieta, però tieni presente che così non svolgi più attività di mediazione ma diventi un consulente del venditore per il quale reperirai clienti acquirenti.
    Non credo che essendo pagata da una sola delle parti tu possa dire di fare gli interessi di entrambi ed essere super partes, come il lavoro di mediatore richiede.

  3. futura1972 says:

    Sono concorde con Robertos, diventi solo ed esclusivamente un consulente, direi di non essere d’accordo con il tuo metodo anche perchè riscontrerai grossi problemi con i tuoi nuovi colleghi….me compreso!

  4. Oris says:

    In francia fanno così, ma prendono dal 5% in sù, dal venditore (e naturalmente paga l’acquirente).

    Il sistema italiano è il migliore per la tutela dei clienti (tutela più loro che noi) proprio perchè ci costringe (noi AI) a trattare con entrambi alla pari…

    Sei sicura di buttarti in questo mercato con esclusive al 5% dal venditore con incarichi dove magari fissi pure un prezzo minimo?

    Il sistema francese ci aiuterebbe molto nel lavoro, nel senso che non dovremmo più preoccuparci di riscuotere da due persone, e quindi trattaiamo una volta sola.

    Inoltre gli acquirentei ci percepirebbero come “gratis” e sarebbero pure contenti.

    E i venditori finirebbero per avere convenienza assoluta a dare i loro immobili alle agenzie.

    Quindi sarebbe la manna per noi.

    Solo che cambieremmo lavoro… e non saremmo più mediatori nel senso di infrapartes…

  5. PASQUALITA says:

    …..Vorrei far presente ai colleghi che c’è già chi agisce con questa metodologia,a partire dai venditori di cantiere,e per finire a chi “accetta”in vendita immobili esclusa provvigione, uuuhhh quanti ci sono,e si presentano come mediatori………

  6. caudilo says:

    sull’argomento specifico non mi pronuncio, anche se – come potenziale acquirente – la cosa mi piacerebbe assai.
    Credo che piacerebbe molto meno ai suoi colleghi….

    Le scrivo pero’ per la sua pregressa esperienza. Desidererei comprarmi una casetta in un piccolo paese verde della Francia (tanto per darle un’idea, zona Bourg en Bresse oppure Auvergne)

    Lei sa indicarmi dei link che illustrino chiaramente i passi da compiere essendo non cittadino francese ma italiano e non avendo (purtroppo) la residenza in Francia?

    (Per l’amministratore del sito: se e’ OT mi scuso, spero di no…)

    Grazie mille!
    Claudio

  7. Oris says:
  8. caudilo says:

    Carissimo Oris,
    Pirro fa parte della mia cultura d’infanzia (ahime’ lontana….)
    Pero’ ho ancora presente l’esperienza della vendita della mia casa qualche anno fa (prima di questo cataclisma).
    Francamente? 3% buttato via.

    Il problema e’ che – forse perche’ nel vostro settore sono entrati negli ultimi anni parecchi giovanotti di ottime speranze (e guardaroba) ma minori competenze (almeno fra quelli che ho incontrato io la competenza non era cosi’ scontata)- non sempre sembra chiara l’utilita’ dell’agente immobiliare, che – quando mi e’ capitato un paio di anni fa di cercare una casa – spesso mi e’ sembrato piu’ preoccupato di farti firmare il modulo di visita che aiutarti a non fare cavolate.
    Non tutti, eh… alcuni sono state veramente in gamba!

    Avendo poi deciso di temporeggiare e prendermi una casa in affitto, ho un po’ perso i contatti.

    Personalmente ritengo esagerato anche il tributo da versare sia allo Stato (imposta di registro o Iva) che ai superburocrati che questo rappresentano, cioe’ i notai. Se anziche’ togliere l’ici lo Stato sforbiciasse questi costi (esorbitanti comunque, checche’ i notai si sforzino di dire il contrario: e poi legati all’importo, come se le ricerche fossero piu’ o meno complesse in funzione del valore della casa) forse – dico forse – il mercato (e gli acquirenti) sarebbero piu’ contenti.

    Il mio sogno e’ trovare, come in tutte le cose, al momento giusto un agente in gamba: se davvero trova quello che cerco, e mi assiste in tutto, puo’ valere anche il 5%.
    Speriamo che, al mio turno, mi capiti questa fortuna.
    Ad oggi l’ho avuta solo con gli agenti immobiliari che mi hanno trovato le case in affitto.

    Claudio

    PS: io pero’ non volevo aprire la discussione, ma solo sapere se e come comprarmi una casetta a Meillonnas! :-)

  9. OT Se lei è davvero un cliente :) mi scriva in privato le darò sempre privatamente, qualche indirizzo di professionisti che operano in zona, che potranno certamente darle le informazioni di cui lei necessita!
    Se invece vuole fare pubblicità a qualche link scriva all’editore!

  10. caudilo says:

    giurin giuretta!
    mi sono stufato dell’Italia (intesa come popolo-governo e non come nazione, che e’ e rimane una delle piu’ belle per me). l’idea e’ di comprarmi una seconda casa (purtroppo andarci a vivere definitivamente non e’ ancora possibile).
    diciamo che sono ancora nella fase di valutazione, ma l’idea c’e’.
    come si fa a scrivere in privato?
    grazie!

  11. clikki sul nome

  12. Mauredo says:

    Anche nei paesi anglosassoni la provvigione la paga solo il venditore.

  13. Non è vero ogni parte ha il suo consulente così ne pagano sempre due!

Speak Your Mind

*