“Pensiamo in Grande”, il Comune chiede idee ai cittadini per il Centro

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Livorno

“Pensiamo in Grande” : il Comune di Livorno si rivolge a tutti i cittadini invitandoli a partecipare alle scelte per la riqualificazione del comparto “Pentagono del Buontalenti”, vale a dire per la zona centrale di via Grande, piazza Grande, Largo Duomo, piazza Guerrazzi, piazza della Repubblica, piazza Garibaldi, via Cogorano, via di Franco, via del Tempio, via Pieroni, Mercato Centrale e piazza Cavallotti.

Lo fa attraverso un avviso di manifestazione di interesse che apre un importante percorso partecipativo; chiunque può presentare una proposta progettuale per la riqualificazione edilizia ed urbanista dell’area ma anche per migliorare l’offerta commerciale, culturale e turistica. L’obiettivo è migliorare il centro, renderlo maggiormente vivibile e sicuro, più accattivante nell’arredo e nell’offerta.

Ma l’avviso di manifestazione pubblica di interesse è solo un tassello di un più ampio e complesso percorso che l’Amministrazione comunale intende avviare per la riqualificazione del centro storico. Accanto a questo, infatti, il Comune mette in campo una serie di interventi, alcuni di iniziativa pubblica altri che coinvolgono i privati. Ad esempio il Comune realizzerà direttamente una nuova illuminazione lungo l’asse di via Grande, mentre ai privati, proprietari degli immobili che si affacciano sui portici della stessa via Grande, sarà chiesto di intervenire sulla manutenzione.
“Pensiamo in Grande” suona lo slogan di questa ampia operazione che gioca sul doppio significato di “Grande”: “Grande” perché si riferisce appunto all’asse di via Grande, uno dei principali ambiti di intervento di riqualificazione, ma anche “grande” nell’invito a pensare creativamente, a tirare fuori le nostre idee migliori per tutto quello che la città ed il suo centro possono potenzialmente offrire.

L’iniziativa é stata presentata nel corso di una conferenza stampa che si é tenuta all’interno della Libreria Edison di piazza Guerrazzi, un esempio di significativo recupero all’interno del comparto del pentagono del Buontalenti. La conferenza stampa é stata presieduta dal sindaco di Livorno Alessandro Cosimi insieme agli assessori Paola Bernardo (politiche del commercio, turismo e valorizzazione del territorio), Carla Roncaglia (politiche di partecipazione), Mario Tredici (politiche culturali) e Maurizio Bettini (politiche trasporti e mobilità).

• Percorso Partecipativo “Pensiamo in Grande”
E’ rivolto a chiunque, a chi ci vive, a chi ci lavora , ai privati interessati proprietari degli immobili che si affacciano sui portici, alle associazioni di categoria, agli operatori economici privati e pubblici, agli istituti bancari ma in generale a tutti quelli a cui sta a cuore la città ed il suo centro il percorso partecipativo “Pensiamo in Grande” lanciato dal Comune di Livorno.
Il Comune ha voluto proporre il metodo della manifestazione di interesse per rendere i cittadini sempre più protagonisti e partecipi delle scelte che li riguardano. Direttamente a loro viene chiesto come determinati interventi debbano essere realizzati, dove e perché. I cittadini possono presentare progetti o formulare proposte , sarà poi compito dell’Amministrazione valutare e coordinare i progetti presentati che saranno analizzati anche sotto il profilo della loro sostenibilità tecnica e finanziaria.

Per partecipare è molto semplice: basta compilare il modulo per la presentazione della manifestazione di interesse (il modulo è disponibile presso l’U.R.P. del Comune o scaricabile dalla rete civica) , allegarci l’eventuale proposta progettuale e consegnarlo entro il 28 febbraio 2010 al Comune di Livorno. Entro questa data saranno organizzati incontri pubblici nelle zone interessate alla riqualificazione.

Gli ambiti di intervento sui quali si chiede di avanzare proposte e nei quali concorreranno iniziative pubbliche e private riguardano la riqualificazione edilizia, in particolare dei portici della via Grande, largo Duomo, Piazza Grande, via Pieroni, via Cogorano, via di Franco, e via del Tempio per i quali si invitano i cittadini e gli stessi proprietari privati ad esprimere idee sul rifacimento della pavimentazione, dell’impianto di illuminazione, l’uso degli spazi, gli arredi e il verde. Ma i cittadini potranno esprimersi anche sul sistema della mobilità, attraverso l’individuazione di aree parcheggio, un uso più elevato del trasporto pubblico, la realizzazione di piste ciclabili e sulla riqualificazione urbanistica dell’area anche attraverso la realizzazione di opere per potenziare i sistemi di sicurezza. Rivolti ai mercati di piazza Cavallotti, piazza Garibaldi e Mercato Centrale si potranno formulare idee su un più funzionale utilizzo delle strutture, su una diversificazione dell’offerta e sull’organizzazione di iniziative complementari di carattere culturale e turistico.

• Interventi di iniziativa privata
In concomitanza con l’apertura del percorso partecipativo il Comune avvierà un confronto informale con i privati proprietari degli immobili che si affacciano sui portici di via Grande, piazza Grande, Largo Duomo, via Cogorano, via Pieroni, via di franco e via del tempio.

I privati saranno richiamati agli obblighi di manutenzione dei loggiati come prevedono le convenzione stipulate con il Comune dalle società ed enti che ricostruirono gli edifici distrutti durante la guerra. I portici, come è noto, sono di proprietà privata con servitù pubblica di passaggio pedonale, ai proprietari degli immobili spetta la loro manutenzione ordinaria e straordinaria (pavimentazione e strutture murarie), al Comune gli impianti di illuminazione ed il relativo consumo di energia elettrica. I proprietari degli immobili saranno pertanto invitati a prendere parte ad incontri specifici con l’Amministrazione ( il primo in calendario sarà nel mese di gennaio) e a partecipare alla manifestazione di interesse che può offrire loro un valido strumento di coordinamento e di supporto per una valutazione congiunta della tipologia di intervento da realizzare.

• Interventi di iniziativa pubblica ed il ruolo del Comune

Il ruolo principale del Comune in questa grossa operazione che investe il centro città sarà principalmente quello di coordinamento dei vari interventi di riqualificazione, sia quelli di iniziativa privata che di iniziativa pubblica.
L’Amministrazione provvederà alla raccolta e all’esame dei progetti pervenuti con l’obiettivo di valorizzare ogni singola proposta; le idee presentate saranno illustrate e discusse nel corso di iniziative pubbliche che il Comune promuoverà a partire da marzo, subito dopo la chiusura della manifestazione di interesse.

Il Comune interverrà direttamente sull’impianto di illuminazione di via Grande ( lavori di restauro e rifacimento), provvederà alla realizzazione di opere di riqualificazione urbanistica, in parte agli arredi urbani e regolamenterà gli spazi pubblici sulla base delle indicazioni pervenute.

Per ogni ulteriore informazione:

www.pensiamoingrande.comune.livorno.it

Speak Your Mind

*