Al via TrE (Tourism Real Estate) a Venezia

Si rinnova, dal 4 al 6 maggio 2011 l’appuntamento con TrE – Tourism real Estate, manifestazione organizzata da ExpoVenice all’Arsenale di Venezia e rivolta ad un pubblico eterogeneo composto da architetti, investitori, istituzioni, hotel-group, sviluppatori, progettisti e agenzie immobiliari, che qui si danno appuntamento per discutere sui trend di mercato e sull’appealing che il ‘Belpaese’ ha in ambito internazionale, in un frangente che registra importanti segnali di ripresa in ambito turistico.

Alla sua seconda edizione, TrE si conferma un punto di riferimento per la community, come emerge dai numeri: 5000 visitatori attesi, 40 conference con oltre 200 relatori e 100 espositori, di cui circa il 50% sono conferme della prima edizione che presentano nuovi progetti e il restante 50% sono nuovi espositori.

Tra le conferme la Regione Sardegna, la Puglia, Il Demanio con Purenet, il Gruppo Mela, Marina Verde. Tra le new entry Grandi Stazioni, EGI del Gruppo Poste Italiane, Real Estate Serenissima, le Regioni Sicilia ed Emilia-Romagna con Rimini e Cesenatico. Il Comune di Jesolo con il Consorzio Four Seasons che presenterà ben dieci progetti tra cui JESOLO MAGICA – firmato dall’archistar Zaha Hadid; ‘Altamura Hospitality Group’ che esporrà interessanti opportunità di riqualificazione turistica e il Nuovo Stadio di Bellinzona in Svizzera: progetto, firmato dall’Arch. Gianni Rossi, nel quale convivono sia la parte sportiva che hotel e servizi complementari tra cui auditorium, biblioteche, wellness & SPA.

Tra i Paesi rappresentati, oltre all’Italia, Austria , Argentina, Russia, Germania, Slovacchia, Serbia, Repubblica Ceca, Norvegia, Belgio, Estonia, Finlandia, Francia. Ci sarà anche una delegazione cinese, con investitori e diversi esperti che tracceranno le tendenze e i modelli legati al profilo sia del turista e dei buyers di Pechino e dintorni. I numeri parlano chiaro: i viaggiatori cinesi già oggi valgono 160 milioni di euro, ma nel 2013 sorpasseranno per numero i giapponesi e diventeranno il secondo più grande bacino di turisti al mondo. Un mercato che nel 2020 varrà oltre 400 miliardi di euro, con un tasso medio di crescita del 16%. Chi saprà cogliere le opportunità di questa nuova sfida, potrà godere di un grande vantaggio competitivo.

Grande attenzione quest’anno anche al tema della finanza: TrE ha invitato importanti realtà internazionali a raccontare le proprie strategie a breve termine nell’ambito del TIF- TOURISM INVESTOR FORUM, in programma mercoledì 4 maggio 2011. Marc Socker di Invesco Real Estate, Barbara Levi di Credit Agricole, Gael Lelay di AXA Real Estate, insieme al top management di CB Richard Ellis Hotels e Jones Lang Lasalle Hotels e una delegazione di investitori da Pechino sono alcune delle presenze confermate.

Altro ‘fiore all’occhiello’ del programma TrE 2011 è il Tourism Day, la giornata di workshop organizzata da Michaeler & Partner, società di consulenza leader a livello europeo nel settore turistico, espressamente rivolta agli investitori, alle banche e alle aziende operanti nel Turismo. Numerosi i temi affrontati: dalle opportunità di sviluppo del low cost al Green Building, dai più innovativi concept architettonici al marketing emozionale dei territori che influenza le scelte dei viaggiatori, dal ruolo dei grandi eventi internazionali – a cominciare da Expo 2015 – capaci di sostenere l’espansione del mercato immobiliare e funzionare da traino turistico permanente, alle nuove frontiere della tecnologia al servizio del turismo con Ted Souder di Google Inc. Con FIAIP e Nomisma si affronterà inoltre il 5 e 6 maggio il tema delle seconde case e si analizzerà l’attrattività delle principali città turistiche italiane ed estere.

Speak Your Mind

*